I "Colloqui d'Amore" alla Casa delle Storie di Reggio

Sabato, 23 Marzo, 2019 - 15:16

Abbiamo portato i "Colloqui d'Amore" alla Casa delle Storie di Reggio Emlia. Un nuovo spazio che grazie al Teatro dell'Orsa prende vita dopo quindici anni di esperienza nella progettazione culturale in collaborazione con scuole,  biblioteche, centri di accoglienza, di lavoro capillare di formazione, di organizzazione di eventi e festival dedicati alla narrazione e al teatro urbano.

La Casa delle Storie si presenta così:


"Un posto per tutti, senza barriere, che ospiti incontri, spettacoli, eventi, laboratori. Siamo a Reggio Emilia nello storico quartiere del Gattaglio, a due passi dal centro. Grazie a te prende vita la Casa delle Storie, uno spazio che ancora non c’è e che ti aspetta. La Casa delle Storie è una residenza d’arte, un luogo di studio, di lavoro, di sperimentazione. Una lente di ingrandimento sul presente. È un laboratorio aperto, capace di costruire relazioni interculturali e intergenerazionali. Una fucina di teatro, arte, musica e cultura, terreno fecondo dove si incontrano le storie di cui siamo fatti. La Casa delle Storie nasce dal recupero di un vecchio capannone e dal desiderio di far crescere una giovane comunità pensante che si ritrovi dentro lo scambio, la creazione, la ricerca di storie orali e scritte, di tradizioni culturali diverse, di arte partecipata"

Link: http://www.teatrodellorsa.com/


 

-

Relazione Progetto

Leggi altre news

pubblicato il 01/10/2020

Condividiamo l'intervento di Gabriele Vacis e Alberto Vittone intitolato "Ripensare al teatro al tempo dei Covid" all'interno del libro "Le parole della crisi le politiche dopo le pandemia - Guida non emergienziale al postCovid19" (Editoriale Scientifica)…

pubblicato il 24/06/2020

Paolo Cecchetto ci ha scritto questo.
Ci sembra un bel contributo al dibattito che si sta sviluppando, e che speriamo continui, nel mondo del teatro.

Perché il mondo si è riempito di fedeli che chiedevano la…

pubblicato il 06/05/2020

Prima di tutto ringraziare. 
Grazie alle tantissime persone che continuano a condividere, commentare e criticare il documento “riAprire i teatri”.
Grazie a due maestri che ci hanno incoraggiato con parole bellissime: Eugenio Barba e Giuliano Scabia. Ringrazio loro insieme a tutti…