immigrazione

LA TRAVERSATA

Gerald ricorda i momenti delle esplosioni e delle donne che piangevano, momenti dove non c’era mai il tempo per prepararsi. Sembra arrabbiato all’inizio del colloquio, lui ora si sente salvo, la tristezza e la stanchezza spariscono al solo piacere di essere qui oggi. Ci racconta il suo migrare dal Camerun a Lampedusa, dove è bastato un po’ di coraggio per tutto il viaggio nel deserto. Descrive elementi precisi e memorie in dettaglio, di droghe e armi, di un furgone chiuso, di una barca con centoventi persone, tra cui donne e bambini.