Category: Diario di bordo

Partire da turisti

L’Istituto lavora ancora sul set in Sala Pasolini, al Teatro Gobetti, in via Rossini. Ci viene a far visita Fartun. Nel 1992 viveva a Mogadiscio e amava suonare lo djembe. Era una ragazzina ribelle, come Antigone. A dodici anni usava il canto come forma di protesta e resistenza; ma nel suo paese, la Somalia, i clan erano in guerra tra loro e dire la propria era una follia. Così la famiglia la fa viaggiare nel 1993 con un visto turistico. Destinazione: Italia, la casa della zia.

Read More

Una straordinaria mescolanza

A furia di chiedere a Cristina (MAMRE) chi incontrare per i video, abbiamo scelto lei. Sarà la nostra prima ospite dei colloqui. Così prepariamo il setting nella Sala Pasolini del Gobetti al Teatro Stabile di Torino – Teatro Nazionale.

Read More

Un’altra cosa, tutto qui

L’Istituto, per cominciare, lavorerà con MAMRE Onlus di Torino e con il Centro Fenoglio di Settimo.

MAMRE si occupa di salute mentale e intercultura, disagio sociale e mediazione culturale con persone migranti (http://www.mamreonlus.org/). Lavora in diverse parti della città. Intreccia legami e assistenza psicologica, dai gruppi di parola con le donne somale al teatro dell’oppresso con adolescenti di istituti professionali e con badanti moldave, fino alla supervisione rivolta a operatori sociali e insegnanti delle scuole.

Read More

L’Istituto di Pratiche Teatrali per la Cura della Persona non è facile dire cos’è. Per cominciare a capirci qualcosa vi raccontiamo cosa facciamo. Giorno per giorno. Un diario.