La nuova edizione del Festival dell’Europa Solidale e del Mediterraneo

Da venerdì 27 aprile a domenica 29 aprile 2018, nell’isola di Ventotene, arriva il Festival dell’Europa Solidale e del Mediterraneo curato da Abdullahi Ahmed (cittadino italiano di origini somale) per sfidare i pregiudizi sulle migrazioni. Lo scorso anno abbiamo collaborato come Istituto di Pratiche Teatrali per la Cura della Persona alla realizzazione della sua prima edizione a Settimo Torinese.

Condividiamo il programma completo del festival organizzato da associazione A.M.M.I. (Associazione Multietnica Mediatori Interculturali) con ACMOS, LVIA, Global Shapers Turin, Associazione EquiLibri d’Oriente, Arte Migrante, Associazione Mosaico Azioni Rifugiati, Comitato Tre Ottobre, Associazione architetti migranti, Fondazione comunità solidale onlus. Con il patrocinio del Comune di Ventotene e il contributo di Compagnia di San Paolo.

Dalla presentazione ufficiale, il festival si presenta come “un racconto collettivo di pratiche vincenti per superare razzismo e discriminazione con l’obiettivo di promuovere una cultura europea fondata sui valori della pace e dell’accoglienza. Il Mediterraneo è da sempre un crocevia di culture che nell’Incontro hanno saputo dare vita alle più grandi innovazioni che l’umanità abbia conosciuto. Il nostro mare, che unisce, è però anche teatro di una grande tragedia umanitaria: sono migliaia le persone che non godendo della libertà di movimento e del diritto di intraprendere un viaggio sicuro verso il continente Europeo, rischiano quotidianamente la propria vita in un tragitto lungo ed incerto.” (…) “La scelta del luogo non è casuale: si tratta di un luogo simbolico per il sogno europeo”.

IL PROGRAMMA

VENERDÌ 27 aprile
– dalle 18: 00 Inaugurazione del Festival

Intervengono:
Gerardo Santomauro, Sindaco di Ventotene
Diego Montemagno, Presidente di ACMOS
video messaggio di Papa Francesco I
Domenico Quirico, giornalista de La Stampa
Ilario Piagnerelli, giornalista di Rai News 24 – Italia
Coordina Abdullahi Ahmed, ideatore del Festival dell’Europa Solidale e del Mediterraneo

– dalle 21:00 presso Sala Polivalente: “VERSO DEL BARBARO”
Aspettando i barbari sondiamo insieme quali spazi e deserti percorrano all’interno della storia e della cultura, portatori di una propria pazzia, delle paure altrui e del loro verbo.

Ne discutono i ragazzi dell’associazione EquiLibri d’Oriente ed i registi Gianluca e Massimiliano De Serio.

SABATO 28 aprile
– dalle 10: 30 presso Sala Polivalente: EUROPA GUARDA OLTRE!
Approfondimento: Manifesto di Ventotene, i trattati principali dell’unione europea, e la cittadinanza Europea.

Con Gerardo Santomauro – Sindaco di Ventotene,
Roberto Sommella – fondatore de La Nuova Europa,
Chiara Andena – Meridiano d’Europa,
Pier Vittorio Buffa – scrittore e giornalista,
Elly Schlein – Europarlamentare

– dalle 17:00 presso Sala Polivalente: GENERAZIONE PONTE
Uno sguardo oltre gli stereotipi e i luoghi comuni attraverso le vite e le esperienze dei nuovi cittadini europei.
Nawal Soufi, l’angelo dei profughi, Premio Cittadino europeo dell’anno 2016.
Mpanzu Bamenga, ex rifugiato politico. Lo scorso anno è stato eletto come Talento Politico dell’anno 2017 in quanto consigliere della città di Eindhoven.
Michel Alimasi, Italo-Congolese, tra i Top cento migliori talenti d’Italia BCG 2017.
Khadija Tirha, vincitrice del Premio Giovane Volontario Europeo Focsiv 2017.
Tareke Brhane, Presidente del Comitato 3 Ottobre. Nel 2014, durante il XIV Summit dei Premi Nobel per la Pace, ha ricevuto la Medaglia per l’Attivismo Sociale.
Ornella Darova, vincitrice del Premio Helen Joanne “Jo” Cox per gli Studi sull’Europa.
Tommaso Carturan, antropologo e cantautore. Ideatore del gruppo Arte Migrante.
Zakaria Bouzendega, Afro-Europeo, studente di ingegneria alla Facoltà delle scienze applicate dell’Università di Liegi.
Ada Ugo Abara, Presidente di Arising Africans.
Emma Greer, curatrice del Global shapers Turin.
Zakaria Mohamed Ali, giornalista somalo, fa parte dell’Archivio Memorie Migranti.
Vanessa Marotta, attivista LVIA, è una giovane donna a servizio per lo sviluppo sociale delle comunità interculturali.
Anass Hanafi, Presidente dell’associazione universitaria Run Unito.
Modera Davide Lessi, giornalista de La Stampa

– dalle 21:00 presso Sala Polivalente: PER UNA NARRAZIONE DIVERSA DELLA IMMIGRAZIONE!
con Marco Tarquinio direttore di Avvenire.

DOMENICA 29 aprile

– dalle 10: 30 presso Sala Polivalente: PER UN’EUROPA LIBERA E APERTA AL RESTO DEL MONDO!
Quale il possibile ruolo della società civile nei processi migratori contemporanei?

Cleophas Adrien Dioma, coordinatore del gruppo “Migrazioni e sviluppo” del Consiglio Nazionale per la Cooperazione allo Sviluppo.
Abderrahmane Amajou, Coordinatore tema migranti di Slow Food International
Ilda Curti, esperta di politiche di integrazione
Angela Caponnetto, inviata di RAI News 24 in collegamento Skype da Malta
Christina Schmidt, Ricercatrice e volontaria di SOS Méditerranée in collegamento Skype da Berlino
Maite Vitoria Daneris, regista spagnola in collegamento Skype da Madrid
Alessandro Ciquera Ci, Volontario di Operazione Colomba in collegamento Skype dal campo profughi siriano in Libano
Giacomo Zandonini, giornalista freelance italiano
Andrea Sacco, responsabile di Casa Asilo
Nicoletta Gorgerino, operatrice di LVIA
Laura Bastianetto, responsabile comunicazione istituzionale della Croce Rossa Italiana – Italian Red Cross
Blenti Shehaj, Presidente dell’Associazione Multietnica Mediatori Interculturali (A.M.M.I.)
Umberto De Giovannangeli, giornalista di Huffington Post e collaboratore di Limes, rivista italiana di geopolitica
Francesco Miacola, Presidente dell’Associazione Architetti Migranti.