Troppa solidarietà

Adramet sta provando a costruire un futuro migliore non solo per i migranti ma anche per gli italiani. Dopo anni di lavoro nella mediazione culturale un suo amico voleva aprire un centro d’accoglienza e chiese ad Adramet: “Vuoi rischiare con me?”, lui rispose di sì ma voleva che le persone migranti fossero messe nelle condizioni di essere autonome e non assistite dagli operatori. Così nel 2011 nasce a Cavoretto la Coop. Carapace, un piccolo miracolo fatto di fatica e orgoglio.